IL PENSIERO DI SLOW MEDICINE

DICONO DI NOI

  • il-fatto-quotidiano

IL FATTO QUOTIDIANO

Recensione su Il Fatto Quotidiano del 6 marzo 2017 a firma di Daniela Ranieri su il libro di Marco Bobbio “Troppa medicina”

COME LEVARCI IL MEDICO DI TORNO » DANIELA RANIERI
La salute è la vita nel silenzio degli organi”, scrisse il filosofo Georges Canguilhem. La medicina interpreta il linguaggio, oscuro ai più, che il corpo decide di parlare attraverso i sintomi di una malattia. Ma in Occidente si assiste al fenomeno bizzarro per cui quanto più si cerca di silenziare gli organi con i farmaci e la chirurgia, tanto più questi segnali si fanno loquaci. È una dialettica su cui indaga Marco Bobbio, specialista in cardiologia e statistica medica e segretario di Slow medicine, nel saggio Troppa medicina. Un uso eccessivo può nuocere alla salute (Einaudi). Ma cosa ha dato ai medici il potere, contiguo a quello degli stregoni o dei sacerdoti delle società primeve, di sovra-interpretare quel linguaggio, di “oggettivare” la malattia del singolo sulla base di un concetto di sanità arbitrario e variabile?

Scarica la recensione completa dell’articolo

2018-12-17T10:49:26+02:00

Segreteria

New Aurameeting Srl
Via Rocca d'Anfo, 7 - 20161 Milano

Web: newaurameeting.it